AGGIORNAMENTI LAVORI e NEWS

PRESENTAZIONE di ” ALIKA” la nuova tapparella in alluminio a lamelle orientabili, marchiata Kikau di cui noi siamo rivenditori ufficiali per il Trentino Alto Adige.

In posizione di chiusura ALIKA consente l’orientamento delle lamelle per poter modulare in modo graduale il passaggio di luce ed aria all’interno degli ambienti. Ha un funzionamento fluido e silenzioso ed è possibile vivere i propri spazi sempre con il massimo confort, senza rinunciare alla privacy.

ALIKA contribuisce all’abbattimento dei costi energetici della casa e può essere integrata nei sistemi di domotica.
Viene realizzata con profili in alluminio rinforzati e componenti in acciaio inox che contribuiscono ad una maggiore sicurezza passiva della casa.Il design molto accurato di ogni singolo componente, permette una pulizia facile e veloce oltre che sicura grazie alle forme raccordate e alla protezione di tagli e spigoli vivi.

Il sistema orientabile consente di regolare gradualmente tutte le lamelle da 0° a 90° per passare dall’oscuramento alla progressiva regolazione di luce ed aria. Il particolare design delle lamelle favorisce, in caso di pioggia, la defluizione dell’acqua verso l’esterno anche in posizione di massima apertura.

ALIKA riceve un processo di verniciatura unico ed assoluto infatti la tecnologia Kikau integra l’ossidazione anodica e la verniciatura a polveri secondo i più severi standard qualitativi: Ossidazione + Verniciatura= Garanzia.

Il suo utilizzo è semplice ed alla portata di tutti, può essere azionata con i comuni motori elettrici in commercio attraverso i pulsanti  a muro o relativi telecomandi.

Vengono utilizzate solo materie prime ecologiche e l’esclusivo processo Kikau di ossidazione e verniciatura dell’alluminio ha impatto ambientale Zero (è esente da cromo e da sostanze tossiche) ed è riciclabile al 100%.

ALIKA è un prodotto certificato “Made in Italy”, garanzia di elevata qualità, funzionalità e tutela del cliente finale.

 


 


 

⇒ Viene PROROGATA AL 310/12/2017 la DETRAZIONE IRPEF/IRES del 65%  prevista per la sostituzione di finestre comprensivi di infissi e per l’installazione di schermature solari fino a un valore massimo della detrazione di 60mila euro.



Comunichiamo  che a partire dal 01/04/2017 per le ZONE CLIMATICHE “E” ed “F” SOLO PER LA PROVINCIA DI TRENTO saranno modificate secondo lo schema sotto riportato:

⇒ Le prestazioni dei nostri serramenti adempiono perfettamente alle prestazioni previste !



Nuovo cantiere “BAUEXPERT ” posa abbaino  e serramenti in corso…

 



Altri lavori in corso ….

 



L’essenzialità del vetro per una pensilina fuori porta dalle linee pulite e moderne…



La “nuova ” palestra della Scuola Media di Grigno con il PRIMA e il DOPO dei lavori di ristrutturazione.



COR-TEN in opera …..



Montaggio vetri in corso …seconda facciata palestra comunale di Grigno.



PROSEGUO DI CANTIERE …

 



NEW LAVORI IN CORSO…

nuova facciata in alluminio per la Palestra della Scuola Media di Grigno (TN) in ristrutturazione.

 


 


 

COPERTURE ORIENTABILI E IMPACCHETTABILI … per vivere il vostro giardino estivo senza preoccuparvi del caldo e della pioggia.

 

Dal design minimalista che si inserisce con eleganza e modernità in qualsiasi contesto architettonico, queste coperture creano confortevoli angoli relax valorizzati dai giochi di luce e ombra che si formano con l’apertura dei ” brise-soleil “.

Il sistema di chiusura delle lamelle garantisce una completa tenuta all’acqua e grazie alla loro millimetrica regolazione permette alla luce di entrare all’interno dell’abitazione mantenendo un naturale ventilazione e un gradevole confort .

 



 

 

 

OFFICINA IN FERMENTO PER I FRANGISOLE SU CORNICI IN COR-TEN IN LAVORAZIONE …

 



 

CANTIERE IN CORSO :

serramenti in alluminio con rifiniture architettoniche in acciaio “Cor-Ten”

 



 

 

NOVITA':

Anche noi SIAMO SPECIALISTI “QUI>ALLUMINIO” entra nel sito e soddisfa le tue esigenze:

http://www.quialluminio.it/index.php

il sito dà spazio alle caratteristiche dell’alluminio, ai benefici offerti dai serramentisti in alluminio, alle varie tipologie di serramento e tanti approfondimenti. Il portale, oltre a guidare i navigatori nella scelta del serramento più adatto alle loro esigenze, li mette in contatto con gli Specialisti QUI>ALLUMINIO della loro provincia.

 



 

Nei prossimi mesi avremo l’opportunità di andar a porre in opera una lavorazione di prestigio qual’è il rivestimento in acciaio COR-TEN.

Questo materiale “vivo” è un apprezzato connubio architettonico di estetica e durabilità, il suo effetto ruggine (non verniciato)  si distingue da ogni altro materiale oggigiorno presente nelle costruzioni.

Ci impegneremo per ottenere con la nostra esperienza e preparazione il miglior risultato possibile.

 



 

 

CANTIERE IN CORSO: NUOVO STABILIMENTO MENZ&GASSER Novaledo (TN)

Tutte le opere da serramentiste del Nuovo Stabilimento della MENZ&GASSER saranno fatte dalla nostra ditta.  In cantiere è in corso d’opera seguiranno aggiornamenti sulla specifica delle lavorazioni.



CONFERMATE LE DETRAZIONI PER L’EDILIZIA, il 65% esteso anche alle case popolari.

Arriva la conferma per un altro anno di sgravi fiscali sulle ristrutturazioni (bonus del 50%) e degli interventi per il miglioramento energetico degli edifici (bonus del 65%).
Insieme alla proroga, è contenuta anche l’estensione degli incentivi agli enti di gestione delle case di edilizia residenziale pubblica, che potranno così usufruire degli sgravi fiscali per rimettere mano a un patrimonio immobiliare in gran parte obsoleto. Gli incentivi vengono confermati nella stessa formula usata l’anno scorso. Per le ristrutturazioni senza miglioramento energetico viene riconosciuta una detrazione Irpef del 50% della spesa in dieci rate annuali, entro un tetto massimo di 96mila euro.
Per gli interventi mirati a migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni (inclusi SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI e SCHERMATURE SOLARI) il bonus è RICONOSCIUTO nella misura del 65%.

 



 

 

TERMINATA LA NUOVA CASERMA SEI VIGILI DEL FUOCO DI IVANO FRACENA.



Causa rinnovamento sala mostra VENDIAMO i portoncini blindati d’ingresso e i serramenti nelle foto A PREZZO D’OCCASIONE. Contattateci se interessati per le misure e la visione in ditta.

 



 

Per chi desidera un prodotto innovativo, ecologico e dal design pulito che PROTEGGE DAL SOLE E PRODUCE ENERGIA ELETTRICA ecco la PERGOLA FOTOVOLTAICA SEMOVENTE.

Una pergola improntata fortemente al futuro costituita da pannelli di silicio amorfo che si impacchettano a falde e caratterizzati dalla flessibilità tipica dei tessuti normalmente utilizzati per le coperture.

 



 

CANTIERE IN CORSO: SERRAMENTI IN ALLUMINIO AD ALTE PRESTAZIONI ASSEMBLATI CON FACCIATE PUNTUALI A RAGNO.

 

 



 

FORNITURA E POSA IN OPERA COSTRUZIONI STRUTTURALI ACCIAIO/ALLUMINIO IN BASE ALLE NUOVE NORME DELLA LEGGE SULLA MARCATURA “CE” EN1090-1.

 

 



 

 

 

NEWS  ⇒ AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO .

La legge di stabilità 2015 (legge 23 dicembre 2014, n°190) ha prorogato al 31 dicembre 2015, nella misura del 65%, la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

La legge di stabilità 2015 oltre a prevedere l’agevolazione per le spese sostenute per il miglioramento termico dell’edificio ( coibentazioni – pavimenti – serramenti) ha esteso l’agevolazione alle spese sostenute dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2015 per l’acquisto e la posa in opera anche delle schermature solari fino a un valore massimo della detrazione di € 60.000,00.

E’ detraibile sia l’intervento di installazione ex novo delle schermature solari sia quello di sostituzione di schermature solari esistenti, le chiusure oscuranti possono rientrare nelle detrazioni fiscali indipendentemente dalla sostituzione dei serramenti.

Le detrazioni , da ripartire in dieci rate annuali di pari importo, sono riconosciute nelle seguenti misure:

  • 55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013 
  • 65% delle spese sosyenute dal 6 giungo 2013 al 31 dicembre 2015 sia per interventi sulle singole unità immobiliari sia quando l’intervento è effettuato sulle parto comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condomino.

Dal 1° gennaio 2016 l’agevolazione sarà invece sostituita con la detrazione fiscale (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

SPECIFICA interventi sugli involucri degli edifici: 

per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è si € 60.000,00. I parametri cui far riferimento sono quelli applicabili alla data di inizio dei lavori.

In questo gruppo rientrano gli interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti, riguardanti strutture orizzontali (coperture, pavimenti), verticali( pareti generalmente esterne), finestre comprensivi di infissi ( dove gli infissi sono comprensivi anche delle strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione di calore (es.scuri o persiane) o che risultano strutturalmente accorpate al manufatto (ec. cassonetti incorporati nel telaio dell’infisso)), delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano i requisiti di trasmittanza “U” (dispersione di calore), espressa in W/m²K, definiti dal D. M. dello Sviluppo economico dd.11/03/2008 e successivamente modificati dal decreto dd.26/01/2010.

In questo gruppo rientra anche la sostituzione dei portoni d’ingresso a condizione che si tratti di serramenti che delimitano l’involucro riscaldato dell’edificio, verso l’esterno o verso locali non riscaldati, e risultino rispettati gli indici di trasmittanza termica richiesti per la sostituzione delle finestre.

 



IL MIGLIOR INVESTIMENTO ?  SOSTITUIRE OGGI I SERRAMENTI DI CASA  

Riportiamo un esempio del beneficio economico ottenibile sostituendo le vecchie finestre con le nuove. 

Immaginando una spesa di € 6.000,00 grazie al bonus fiscale, in 10 anni è possibile dedurre dalle imposte ben il 35% della spesa sostenute (in tutte le pratiche sono preparate dai nostri esperti). Oltre a questo, il maggiore isolamento termico delle nuove finestre vi farà risparmiare sui costi per il riscaldamento e condizionamento una cifra di almeno 350,00 €/anno (valore per un medio alloggio e da calcolare correttamente in sede di offerta).

In 10 anni l’importo speso avrà reso oltre il 23% …esattamente come averlo depositato in banca.

P.S. Il risparmio energetico annuo è calcolato in funzione del tipo di serramento vecchio da sostituire, delle presentazioni termiche e superficie dei nuovi serramenti e del tipo e costo di riscaldamento.

 



OBBLIGO SOSTITUZIONE MANIGLIONI ANTIPANICO NON “CE”.                      

Ricordiamo che entro il 16 febbraio 2013 dovevano essere sostituiti i dispositivi non marcati CE per l’apertura delle porta installate lungo le vie di esodo relativamente alla sicurezza in cado d’incendio. Infatti dal febbraio 2005, è in vigore il D. M. 3 novembre 2004 il quale stabilisce i criteri da seguire per la scelta dei dispositivi di apertura delle porte installate lungo le vie di esodo nelle attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco ai fini del rilascio del Certificato di Prevenzione incendi, quando ne sia prevista l’installazione. I maniglioni antipanico, sono essenziali per una corretta via di fuga, e rientrano nella normativa antincendio con lo scopo di preservare la sicurezza dei lavoratori e dei clienti soprattutto in ambienti ad alto affollamento; tuttavia, non devono essere installati in tutte le attività ma è obbligatorio solo nel caso in cui sussistono determinate caratteristiche come stabilito dal D.M. sopracitato nell’art. 1 e nell’art. 3 , elenco le categorie in cui è obbligatorio l’installazione dei maniglioni antipanico.

Tali dispositivi devono essere conformi alle norme UNI EN 179 o UNI EN 1125 e si sensi del D.P.R. 21 aprile 1993, n.246, devono essere muniti di marcatura CE.

In particolare, fatti salvi gli adempimenti previsti da specifiche regole tecniche di prevenzione incendi, l’installazione dei maniglioni antipanico è prevista nei seguenti casi :

a)  sulle porte delle vie di esodo, qualora sia prevista l’installazione di dispositivi e fatto salvo il dispositivo di cui all’art.5, devono essere installati dispositivi almeno conformi alla norma UNI EN 179 o ad altra a questa equivalente, qualora si verifichi una delle seguenti condizioni :  a.1)  l’attività è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da meno di 10 persone;  a.1)  l’attività non è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da un numero di persone superiore a 9 ed inferiore a 26;

b)  sulle porte delle vie di esodo, qualora sia prevista l’installazione di dispositivi e fatto salvo il disposto di cui all’art. 5, devono essere installati dispositivi conformi alla norma UNI EN 1125 o ad altra a questa equivalente, qualora si verifichi almeno una delle seguenti condizioni;  b.1)  l’attività è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da più di 9 persone;  b.2)  l’attività non è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da più di 25 persone;  b.3)  i locali con lavorazioni e materiali che comportino pericoli di esplosione e specifichi rischi d’incendio con più di 5 lavoratori addetti.

 



 

COMUNICAZIONE UFFICIALE DEL MINISTERO DELL’INTERNO PER L’UTILIZZO DEGLI AUTOMATISMI RIDONDANTI.

Si tratta di una importantissima novità che consente l’utilizzo dei normali serramenti scorrevoli, con i dovuto e prescritti accorgimenti, anche laddove veniva richiesta la VIA DI FUGA, senza dover realizzare le ante con complicati e spesso irrealizzabili dispositivi con sgancio a spinta verso l’esterno.

Il MINISTERO DELL’INTERNO con la lettera inviata ai vari dipartimenti dei Vigili del Fuoco in tutta Italia, accetta ufficialmente anche in Italia l’utilizzo degli automatismi cosiddetti RIDONDANTI per le porte scorrevoli nelle USCITE DI EMERGENZA.

 

 

 

 

I commenti sono disattivati